.
Annunci online

essere umano civile
SOCIETA'
14 giugno 2013
La Civiltà dello Spettacolo va fermata
Dunque,non è che voglia tirare le somme ma tra il vivere in situazione estrema e vivere le estreme conseguenze del vivere nella Società con la A maiuscola comincia nel crearmi qualche problemino.
Tutta la mia storia è caratterizzata da questa linea,ovviamente ho inziato a vivere nella Società con la A maiuscola,poi ho scelto la mia storia ma ho sempre alternato periodi dentro e periodi fuori dalla società con la A maiuscola...
LA SOCIETÀ CON LA A MAIUSCOLA CHE RENDE LA VITA DIFFICILE A CHI ACCEDE AD ESSA MANTENEDO LE PROPRIE DIFFERENZE.....E LA CHIAMANO CIVILE...
Quello che posso cosi brevemente affermare,riguarda la precisazione che l'Italia se ha problemi,ha problemi proprio in seno alla Società con la A maiuscola,in Italia se qualcosa la si può risolvere,è solo attaccando quella Società con la A maiuscola.
La Società con la A maiuscola che è retta si dalle istituzioni,è retta dalla POLITICA ma fondamentalmente è mantenuta in essere grazie ai lustrini del Sabato sera..
Come dire,non voglio fare la persona inresponsabile ma io dovrei fare sacrifici per mantenere e dare onore a questa Società ??
Se la Civiltà dell'Immagine fa venire in mente l'aria fritta,allora parliamo della Civiltà dello Spettacolo che è più tangibile.
Se potrebbe essere capibile un artista che non vive che non sul Palco,dovrebbe essere ancora meno capibile una Società,una Civiltà che oramai si organizza la vita come se si trattasse di tirar su  una Scenografia,con tanto di Sceneggiature scritte e severamente applicate.
Si,vero,in un certo senso è da sempre che l'essere Umano inventa le sue Scenografie e le sue Sceneggiature sul Pianeta Terra ma è una cosa,costruire Ponti, Strade e grandi Opere ingegneristiche ed un conto essere arrivati che nulla è se non c'è un Pubblico.
Si racconta che ad un certo punto nella Antica Roma,si dovette escogiatare qualcosa che intrattenesse,impegnasse,divertisse il Popolo,affinche non ripiegasse su pensieri che avrebbero potuto portare a disordini,rivoluzioni,agitatori,malcontenti,questo avveniva nel grande Colosseo,il grande divertimento della Antica Roma....
Una volta tutti credevamo che la Tv con il suo mondo fosse un po come lo fu il Colosseo per l'Antica Roma,tutti credemmo per un po che la Tv fosse il male da evitare ed infatti avevamo ragione ma non riuscimmo a fermare nulla,cosi oggi il Colosseo non è più individuabile,il Colosseo è la Civiltà stessa,la Società stessa.
Di trucchi ne esistono tantissimi e per quanto nei famosi anni 60-70 si cercò di smantellare la differenza tra Padrone ed Operaio,cmq gia negli anni 80,accadeva quello che poi avrebbe ristabilito in maniera più drammatica la differenziazione tra un essere Umano e l'altro.
Il MONDO DELLO SPETTACOLO
Il mondo dello spettacolo non esiste,non esisterebbe se non ci fosse lo "spettatore".
Lo Spettatore è un lavoratore non pagato,lo spettatore è un lavoratore che paga per lavorare. !
La Società,la Civiltà dello Spettacolo dunque, ha bisogno di chi resti spettatore,un po come affermare che la Società ha ed avrà sempre  bisogno di chi fa lavoro sporco,lavoro manuale.
Tutto fa spettacolo e questo credo che sia il punto da cui partire e ricominciare !!!
Tutto per Spettacolo ??
Grandi spettacoli,piccoli spettacoli,spettacoli individuali,spettacoli........
SCHIAVI !!
Siamo schiavi del Mondo dello Spettacolo !
Non viviamo fortunatamente in un Era in cui gli schiavi vengono sbranati dai Leoni al Colosseo o costriscono Piramidi ma cmq siamo schiavi,siamo noi come spettatori che legittimiamo tutto ciò che ci viene propinato e come spettatori a cielo aperto altro non possiamo fare che sorbicci lo spettacolo,visto che non c'è l'uscita dalla sala se non con la Morte.
La Civiltà dello spettacolo,la civiltà con la A maiuscola,la Società con la A maiuscola,ecco dove è il marcio.
Pensaci,vivi in una fiction,ed il tuo ruolo è un ruolo di merda !!!
Certo,non sono molti quelli che hanno il dono di guardare le cose complessivamente ed indicarsi in ciò e perciò ma questo è,la tua vita ti sembrerà stupenda,piena,affascinante ma è tutta una finzione,in realtà basta solo che muovi una mano nel momento sbagliato che il Regista sbraida e si incazza !!!!!!
Poi si, la tua vita vissuta al Microscopio ti sembrerà tutta un altra cosa,certo,proprio non ti vedi e non ti vedrai come io dico,schiavo di cosa ??!!
Qualcuno è in grado di incazzarsi e dire,affermare con rabbia e decisione che se certe cose non fossero state imposte cosi,oggi si starebbe tutti meglio ??!
Ecco,questa è la dimostrazione che siamo schiavi di forme e poteri nuovi ma non ce ne rendiamo conto,la società,la Civiltà dello spettacolo vive alle nostre spalle e noi intanto continuiamo ad applaudire !!!

Ciaoo !

SOCIETA'
14 aprile 2012
Autocontrollo dell'Io e del Se
 

C'è una vignetta che gira su facebook che ritrae un preadolescenziale con il nonno che gli mostra un libro ed il Bambino che esclama : "UHH Nonno !! è come un SMS ma con tutte le lettere !!!!
La stessa cosa la si potrebbe dire per l'Autocontrollo che ai più giovani e meno giovani potrebbe far venire in mente al massimo un qualche congegno electronico per controllare un automobile.
Da questa atroce constatazione prendo lo spunto per questa riflessione.
Negl'ultimi 20-30 anni si è visto il Mondo cambiare di nuovo,cambiare ritornando al come era prima,quel prima che per Secoli è stato sempre lo stesso.
Quel prima, fatto di comandanti e comandati,giustificato dal fatto che l'individuo ancor di più se in compagnia di un suo simile diventa completamente fuori controllo di se e della situazione che crea.
Nei secoli passati l'Istruzione era un bene custodito come un arma, dai potenti,dai ricchi,oggi sappiamo molte cose ed una fra tutte è proprio che l'istruzione evita ad un individuo il dover ricorrere alla sottomissione,lo sappiamo ma forse lo abbiamo dimenticato.
La Civiltà alla quale io mi devo collocare,è quella Civiltà che arrivò negl'anni 60-70,nel mettere in crisi la logica del l'istruzione relegata a delle classi sociali,fu infatti l'istruzione difusa,il sapere collettivo che generò la famosa Rivoluzione Culturale degl'anni 60.
L'istruzione difusa e la condivisione delle conoscenze cognitive,creò in quegl'anni le basi per una Società realmente Democratica e cioè a dinamica Orizzontale,cioè non verticista,Piramidale.
Ben anche quegl'anni siano stati caratterizzati a forza con la Psicadelia,comunque tutto fu er era possibile perche il ruolo da Padrone spettava all'Autocontrollo !!!
Tutto quello che maturò e sarebbe potuto essere in quegl'anni aveva quest'ingrediente base,l'AUTOCONTROLLO,perche è solo l'autocontrollo che giustifica l'assenza di controllori !!!!
Se invece oggi si volesse delineare un profilo della Civiltà attuale dove vivo,il profilo risulterebbe marcatamente prossimo al non controllo,oggi si vive basandosi sulla possibilità che non si venga scoperti,si produce,si naviga nel Marcio,sperando sempre di farla franca.
Questo "cogli l'Attimo" come atto delinquenziale oramai è il senso compiuto del "Carpe diem" moderno.
Difficile dire senza prove alla mano se sia nato prima l'uovo o la Gallina,difficile capire se siamo stati noi nel perdere l'autocontrollo o se siamo stati obbligati tramite strategie nel perdere l'autocontrollo ma è certo che vivere in eterno "cogli l'attimo" è equivalso nel perdere controllo di se stessi,cosi come il famoso cane che vedendo l'osso che ha in bocca riflesso nell'acqua,lascia cadere quello buono per afferrare quello riflesso nell'acqua.
Purtroppo oggi il tutto non si può più neanche collacare nell'ambito dell'istruzione,visto che dichiaratamente l'istruzione istruisce gl'individui ad eseguire gl'ordini,nel rispettare lo stato delle cose,ad essere controllabili.
Certo è che l'autocontrollo costa fatica e dispendio di energie cerebrale ma il risultato di tanto dispendio di energie è un individuo perfettamente incontrollabile !!
Non rispondere con delle reazioni volute da chi ha studiato a tavolino la sua azione,è il primo passo per una rivoluzione personale ancor prima che collettiva .
Autogestione dell'io e del Se.
Un solo passo compiuto senza la propria decisione,inesorabilmente vizia il resto della propria vita.
Se ci si lascia guidare anche solo per un giorno,sarà impossibile o faticoso ritrovare la propria strada,cosi come praticamente accade a chi viene accompagnato in un posto fuori Città,tutto saprebbe fare,tranne che rifare la strada fatta da chi ha guidato !
Basta invece fare una sola volta quella X strada guidando di persona che la si riconoscerà per tutta la vita !!!
Autogestione autocontrollo contro la Crisi calata dall'alto ??!!
Io penso di si !!!
Ciaoo !!

sfoglia
gennaio        settembre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte